Contro il femminicidio, senza se e senza ma

Guglielmo Epifani ha partecipato alla manifestazione contro il femminicidio organizzata dalle donne del Pd di Napoli con Susanna Camusso, segretario generale della CGIL.

Proprio in questi giorni in cui si moltiplicano le notizie di uomini che usano violenza sulle loro mogli, compagne, sorelle o madri, la manifestazione vuole ribadire l’impegno del Partito Democratico per aggredire la cultura maschilista imperante nel paese.

Susanna Camusso insieme con Guglielmo Epifani hanno ribadito quanto le donne non siano più solo vittime, ma parte attiva nell’affermare con decisione la loro soggettività  su cui nessuno può o è in dovere di dare la “patente” dell’ essere persone con pari dignità e diritti rispetto agli uomini.

Occuparsi della condizione delle donne vuol dire occuparsi della salute della democrazia perchè con piena parità di genere è la democrazia ad essere più matura e compiuta.

Del femminicidio bisogna chiedersi il perché, cercare di comprendere cosa accade nella società per combatterlo in modo efficace; ma soprattutto è da cambiare la visione,promossa continuamente in modo vergognoso anche da esponenti politici, della donna non come soggetto ma come oggetto di marketing, di spettacolo, di vendita.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>