Università degli Studi di Perugia. 6ª edizione del master in progettazione europea per la cultura e la creatività. cinque le borse di studio erogate dall’associazione Guglielmo Epifani.

200

Ha preso il via il 24 maggio la 6ª edizione del Master in Progettazione europea per la Cultura e la Creatività, promosso dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Perugia. Grande soddisfazione per la nutrita composizione dell’aula: ventuno le corsiste e i corsisti, provenienti da tutta Italia, tra cui operatori del settore culturale, creativi, progettisti e funzionari della pubblica amministrazione.

La giornata inaugurale si è svolta presso la Scuola Lingue Estere dell’Esercito di Perugia, i cui prestigiosi locali ospitano le lezioni del corso post laurea.

“Il Master – spiega il Direttore Fabio Raspadori – rappresenta un percorso di alta formazione che permette di acquisire competenze teoriche e tecnico-gestionali legate al 𝘱𝘳𝘰𝘫𝘦𝘤𝘵 𝘥𝘦𝘴𝘪𝘨𝘯 e al 𝘱𝘳𝘰𝘫𝘦𝘤𝘵 𝘮𝘢𝘯𝘢𝘨𝘦𝘮𝘦𝘯𝘵, altamente professionalizzanti ed immediatamente spendibili nel mondo del lavoro”. Il Corso ha una durata di circa 15 mesi: alla didattica di 300 ore segue il periodo tirocinio. “Il percorso formativo – afferma Diletta Paoletti, coordinatrice del Master – si caratterizza per l’elevata componente pratica dell’apprendimento, garantita anche dai numerosi momenti laboratoriali. Il corpo docente è composto da circa 40 figure, provenienti – oltre che dall’Università – dal mondo della progettazione europea e da quello delle organizzazioni culturali”.

Saranno cinque le borse di studio erogate dall’Associazione Guglielmo Epifani, destinate a giovani meritevoli, al fine di sostenere il proseguimento dei loro studi specialistici. Presente alla cerimonia di apertura la Presidente Maria Giuseppina De Luca Epifani.